Ispirazione

Veneri anatomiche: bellezza letteralmente sezionata

Veneri anatomiche: bellezza letteralmente sezionata

Le Venere anatomiche erano l'equivalente del XVIII secolo della mostra moderna del dottor Gunther von Hagens, Body Worlds. Mentre Body Worlds contiene corpi reali che hanno subito un processo di plastinazione, le Veneri sono più strettamente legate alle opere artistiche, poiché tutti gli organi anatomici vengono ricreati a mano e poi dipinti con cura.

[Fonte immagine: Wikimedia Commons]

La dissezione allora era considerata estremamente disordinata e sporca. Era altamente indesiderabile guardare un cadavere trasandato e quindi le persone non avevano molte opportunità di vederlo. Era decisamente ritenuto inadatto alla testimonianza delle masse, soprattutto per le donne dell'epoca. Penso che la paura di vedere cadaveri persista ancora oggi poiché Gunther von Hagens genera reazioni molto contrastanti da parte del pubblico. Anche affrontare la propria mortalità non sembra essere un hobby favorevole nell'età moderna.

Le Venere anatomiche sono modelli anatomici a grandezza naturale realizzati in cera. Sono stati modellati su donne idealizzate e hanno un aspetto estremamente realistico. Sono dotati di capelli veri e gioielli. Sono stati ampiamente esposti nei musei e in vari spettacoli e sono probabilmente le figure umane anatomiche più famose della storia.

Le figure sono state realizzate con cavità corporee piene di organi realistici che sono stati poi coperti con coperture di cera aderenti. Questo era un modo molto insolito ma esteticamente piacevole di creare figure scientifiche.

[Fonte immagine:Saulo Bambi, Museo di Storia Naturale]

Sono stati creati da Clemente Susini di Firenze, Italia e le sue creazioni in cera sono state copiate da altri artisti dell'epoca. Tuttavia, i suoi sono percepiti come di qualità superiore. Le Veneri sono dotate di polmoni, cuori, reni e altri organi anatomicamente corretti, oltre a piccoli feti nei loro uteri. Come noterai anche, le figure erano adornate con elaborati cuscini di seta, trucco e altri tratti tipicamente femminili.

Queste veneri raramente escono da Firenze e questo può essere dovuto alla fragilità dei modelli in cera. Joanna Ebenstein, la fondatrice del sito Web di Morbid Anatomy, ha detto questo riguardo alla rinascita dell'interesse per queste belle ma raccapriccianti Veneri:

"La considero una mossa coraggiosa da parte dei curatori, e non posso fare a meno di chiedersi quali fili hanno dovuto tirare i curatori per acquisire in prestito una di queste rare e fragili Veneri. lo spettacolo, la Venere sembra essere davvero eccezionale. Questo supporta la mia convinzione che, se più persone conoscessero queste Veneri e altri modelli anatomici, sarebbero visti come opere d'arte e documenti culturali intriganti, degni di una maggiore quantità di studio pure come inclusione nel canone dell'arte medica ". -Sito web di anatomia morbosa

[Fonte immagine:Saulo Bambi, Museo di Storia Naturale]

Leah Stephens è una scrittrice, artista e sperimentatrice. È anche la creatrice di Secret Writer. Invia i tuoi segreti via email a [email protected] Tutti gli invii sono anonimi al 100%.

VEDERE ANCHE: 4 alternative high-tech alla morte

Scritto da Leah Stephens


Guarda il video: Esercitazione Anatomia II: apparato genitale 35 (Dicembre 2021).