Biologia

Nuova scoperta: le volpi seguono le prede usando i campi magnetici

Nuova scoperta: le volpi seguono le prede usando i campi magnetici

È stato a lungo una domanda su cosa dicano esattamente le volpi, ma secondo un nuovo studio la domanda che avremmo dovuto chiederci è come cacciano? Un documento scientifico ha recentemente pubblicato dettagli sulla scoperta di una proteina, precedentemente osservata solo in alcuni uccelli e pipistrelli, che è stata trovata nelle volpi e in altri mammiferi. Questa proteina, "criptocromo", conosciuta scientificamente come Cry1a, si trova nella retina di molti primati e consente loro di rilevare il campo magnetico terrestre. La scoperta arriva dopo aver esaminato il comportamento venatorio di diversi mammiferi, ma più precisamente della volpe rossa in condizioni di neve. Come si può vedere nell'immagine qui sotto, la volpe usa una sorta di 'bunny hop' per catturare la preghiera in agguato nello strato nevoso. Si è scoperto che quando la volpe si è allineata con il campo magnetico terrestre, rispettivo all'emisfero, la sua percentuale di successo nel catturare la preda è migliorata drasticamente.

[Fonte immagine: USGS]

Come accennato in precedenza, questa capacità non è limitata solo alle volpi, infatti, è stata trovata in cani, lupi, orsi, volpi e tassi, ma sorprendentemente non nei gatti secondo IFL Science. È noto da tempo che gli uccelli hanno la capacità di percepire il campo magnetico terrestre per rilevare la direzione e la posizione. La scoperta del composto nei mammiferi suggerisce che molte più creature hanno "magnocettori", o la capacità di rilevare e interpretare i campi magnetici, di quanto si pensasse inizialmente.

Parte del motivo per cui questa capacità non è stata scoperta prima è perché si è sempre pensato che le volpi cacciassero con la loro incredibile capacità uditiva. Anche se questo è vero, non racconta l'intera storia di come una volpe individua esattamente la sua preda.

VEDERE ANCHE: Gli ingegneri di volo stanno (ironicamente) prendendo consigli dai pinguini

Vagando nella neve, la volpe ascolta il movimento di un topo sotto la superficie della neve. Le orecchie del mammifero possono ruotare individualmente fino a 180 gradi, consentendo una precisione ancora maggiore nella localizzazione dell'origine dei suoni. Una volta individuato un topo, la volpe inizia ad allineare il campo magnetico terrestre con l'angolo delle onde sonore ricevute attraverso le sue orecchie. Incredibilmente, una volta che l'angolo corrisponde, la volpe può calcolare la distanza e la profondità esatte della preda e balzare.

[Fonte immagine: Der Robert]

Le proteine ​​del crittocromo si trovano in molti mammiferi e in realtà non è stato dimostrato direttamente che causino la capacità di rilevare i campi magnetici. Tuttavia, attraverso un attento esame di tutti i composti trovati negli occhi di mammiferi abilitati magneticamente, questa proteina è risultata essere la fonte più probabile dell'abilità.

Spesso è mozzafiato dato quanto è avanzata la nostra società, eppure c'è ancora molto che non sappiamo del mondo. Anche le cose a cui pensiamo di avere risposte, potrebbero essere solo illusioni che giocano nel mistero molto più grande delle incognite in tutto il mondo.

VEDERE ANCHE: La realtà virtuale ti permette di vedere il mondo attraverso gli occhi di un animale


Guarda il video: Le Persone Più INTELLIGENTI Della Storia (Ottobre 2021).